martedì 29 aprile 2014

20134Lambrate_La vetrina della settimana

                                 
                                 




Ed ecco Lei, la nuova Essa per la nostra vetrina! Benvenuta Terza Essa! Che dite meglio parrucca bionda?
                                       

        

mercoledì 2 aprile 2014

20134Lambrate_La grande bellezza di Frida 2°parte

                          

L LABBRA Con il rossetto rosso, carnose, morbide. Socchiuse mai serrate.
                     

M MEXICANIDAD Un'attitudine dello spirito: per Friducha è un mix di spiritualità, realismo magico, credenze ancestrali, orgoglio nazionale.
                  

N NASTRI "Una bomba avvolta in nastri di seta." Così André Breton descrive l'arte esplosiva di Madame kahlo quando scopre, primo in assoluto, le sue opere a casa di Diego.
               

O Ossessione per Diego, solo Diego, sempre Diego. Nonostante i tanti love affair di Frida. 
                   

P POLTRONA Molti capolavori, li realizza da seduta. O da sdraiata. Aiutata dalla morfina, costretta all'immobilità dipinge e legge, tutte le letterature in tante lingue. Sempre impeccabilmente abbigliata come una Madonna colorata. 
Testarda, tra lo stupore dei presenti nel 1953 si fa trasportare con il suo letto alla vernice della sua prima e unica personale alla Galleria di Arte Contemporanea di Città del Messico.
                   

Q QUADRI 130 tra dipinti e disegni esposti a Roma, molti per la prima volta. 
Curatore Helga Prignitz-Poda autrice di un bel saggio sui codici cifrati del linguaggio di Frida. 
                

R RIVOLUZIONE Era nata il 6 luglio del 1907. 
Ma fa coincidere il suo compleanno nel 1910, quando il popolo messsicano insorge, guidato da Pancho Villa e Emiliano Zapata. Non di certo per abbassarsi l'età ma per intima adesione al comunismo e agli ideali del marito.
                     
S SOPRACCIGLIA Folte e unite, una linea continua. Virili, come i baffi, quasi una peluria da ragazzo, che sottolineano la bocca di Frida. Lei non li nasconde e non li ostenta. Si mostra così e la sua femminilità prende il volo.
                     

T TRECCE Un autentico statement estetico: attorciliate a rose, fiocchi e pettinini. Trionfo di capelli da dea azteca.
                         
U UOMO In una delle foto da ragazza, nel 1926, scattata dal padre, è in giacca panciotto e bastone da passeggio.
Famoso il dipinto Autoritratto con i capelli corti le ciocche nere sparse a terra, la giacca e i calzoni grigi, il dolore per l'ennesimo tradimento.
                  

V VANITA Amava il profumo Shocking di Elsa Schiaparelli.
                

Z ZIBELLINO Di questa preziosa pelliccia erano fatti i suoi pennelli. Sottilissimi per tracciare sulla tela il diario visivo di un' esistenza allegra, disperata, eroica. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...